Seleziona una pagina

Nizza, 23 Luglio 2017

Alessandro Degasperi mette il suo sigillo anche in terra francese in quella che sembra essere una stagione davvero straordinaria. Non solo si conferma uno dei più forti triatleti italiani di sempre a livello internazionale, ma lo fa con una maturità tale da rendere tutto apparentemente semplice, conquistando il 2° posto nell’Ironman France (il più duro del circuito IM insieme a Lanzarote) dopo il 2° posto di Puerto del Carmen ed il 2° posto di Edimburgo. Alessandro è arrivato in ottima condizione a questo appuntamento, quarta gara utile per centrale la qualifica a Kona 2017 nei primi 40 posti. Nella splendida cornice di Nizza, il Dega ha chiuso la pratica qualificazione con una maratona stellare, la più veloce della gara, definita dall’Ironman come sensational marathon (02:43:38) fermando il tempo finale a 08:36:18 e staccando il biglietto per la finale del Campionato del Mondo a Kona del prossimo Ottobre.

Ironman France Nizza Alessandro Degasperi Triathlon Ironman Ville de Nice Ironman Nice Powerbar TriMaxMag Jacky Everaerdt CEEPO Vision Pioneercyclo Santini Cycling Wear EKOÏ Fi'zi:k Scicon Bags BV Sport Polar Enervit Compex Hoka One One Aqua Sphere FIZAN SuperOp Training Optimizer Trispecialist.com

Alessandro Degasperi 2° al traguardo dell’Ironman France. Photo courtesy: Jacky Everaerdt, TriMaxMag.com

Ai nastri di partenza c’era il belga Van Lierde, già Campione del Mondo Ironman e vincitore per 3 volte (2011, 2012 e 2013) di questa durissima gara, che oggi si è ripetuto per la quarta volta grazie ad una frazione in bici spinta al massimo che gli ha permesso di accumulare quasi 18 minuti di vantaggio in T2. E poi del Corral, vincitore qui in Francia nel 2016. Senza contare Denis Chevrot, Eneko Llanos, Cameron Wurf e Arnaud Guilloux.

Queste le parole di Degasperi al traguardo: “Ho nuotato con i primi per circa 1 km, poi il ritmo era troppo alto e ho dovuto rallentare e gestire la frazione insieme al secondo gruppetto. In bici sono rimasto praticamente solo, superato soltanto da Wurf. Ho ripreso Chevrot al 120° km. Onestamente speravo di andare leggermente più forte in bici pur impostando un ritmo molto regolare. Nella seconda parte del percorso però ho cominciato a ridurre il mio ritardo da quasi tutti, esclusi i due battistrada. Prima di arrivare in zona cambio Chevrot mi ha staccato di poco. Una volta partito a piedi mi sono sentito subito bene e ho deciso di forzare il più possibile fin da subito perché la temperatura non era ancora molto alta. Così facendo ho voluto approfittare per impostare il mio ritmo e cercare di recuperare quanto più possibile. Il caldo e il vento sono poi aumentati come era nelle previsioni, così anche io mi sono stabilizzato ad un ritmo più tranquillo riuscendo comunque a recuperare circa 14 minuti a Van Lierde. Adesso un po’ di riposo e poi comincerò a pensare a Kona.

Alessandro Degasperi durante la stagione 2017 viene supportato da sponsor e aziende partner come CEEPO, VisionPioneercycloSantini Cycling Wear, EKOÏ, Fi’zi:kScicon Bags, BV SportPolarEnervitCompexHoka One OneAqua SphereFIZANSuperOp Training Optimizer e Trispecialist.com.